Un Harry Potter open-world in arrivo nel 2021?

di Roberto S. Commenta

Rumors confermerebbero la realizzazione di nuovo videogioco a tema. Sarà vero?

Secondo alcune indiscrezioni, sembra che alla fine del mese di agosto verrà annunciato un open world dedicato alla saga di Harry Potter. Bloomberg ha dichiarato che si tratta di un progetto RPG (gioco di ruolo) in fase di sviluppo presso Avalanche Software, già noto per il suo lavoro su Disney Infinity prima di entrare nel gruppo Warner Bros, e il gioco potrebbe essere rilasciato nel 2021 su diverse piattaforme, tra cui PlayStation 5 e Xbox Series X.

È il sogno di ogni Potterhead poter rivestire i panni del mago e poter esplorare la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, frequentare le lezioni, entrare nella squadra di Quidditch della propria Casa, e perché no, magari poter visitare anche Hogsmeade, La Tana, Diagon Alley, la Gringott, poter scegliere (o meglio farsi scegliere) la propria bacchetta nella bottega di Olivander. Lo studio ha affermato che gli sviluppatori che stanno lavorando al gioco sono preoccupati a causa dell’associazione dello stesso alla madre del giovane maghetto, J.K. Rowling, dopo le sue recenti dichiarazioni transfobiche su Twitter che hanno destato non poco scalpore, tanto che lo stesso attore Daniel Radcliffe si è sentito in dovere di risponderle.

Lo Studio ci tiene a precisare che la Rowling non è totalmente coinvolta con il gioco. Come tutti sanno, Harry Potter ha cominciato la sua ascesa nel 1997 col primo libro della saga, a cui hanno seguito altri sei libri, otto pellicole cinematografiche, a cui vanno aggiunte quelle in corso di “Animali Fantastici” e una serie infinita di merchandising. Quando i giovani adolescenti che hanno seguito la saga dai suoi albori sono cresciuti, hanno dovuto poi far fronte alle tendenze transfobiche della Rowling, la quale si è rivelata negli anni una delle TERF (femministe radicali che non credono le donne trans siano donne) più famose del mondo. La discussione è ancora accesa su Twitter, ma gli sviluppatori del gioco non hanno ancora rinunciato all’RPG, proprio per la non partecipazione diretta dell’autrice, sebbene i dipendenti di Avalanche Software stiano cominciando a manifestare i primi dubbi a causa del bigottismo della Rowling. Bloomblerg ha dichiarato che il problema non è stato ancora affrontato con coloro che sono coinvolti nel progetto, e molto probabilmente dovremo attendere la fine di agosto per saperne qualcosa in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>