Wii U vendite bloccate anche con il taglio dei prezzi

di Gtuzzi Commenta


Pare proprio che il ribasso dei prezzi che è stato organizzato da un gran numero di catene di videogiochi non abbia dato alcun risultato per quanto riguarda la nuova console Wii U.
L’ultimo gioiello di Nintendo, infatti, non ha mai riscosso il successo desiderato e sperato e pare proprio che non abbia alcuna intenzione di fare balzi in avanti all’interno della classifica di vendite.
Sembra proprio che i tagli dei prezzi attuati ultimamente non abbiano dato alcun frutto: in base a quanto sostenuto dagli addetti ai lavori, è assolutamente necessario l’intervento di Nintendo, che deve fare in modo di evitare che si riproponga la medesima situazione che ha già dovuto affrontare con la PS Vita, un’altra console che non ha reso secondo le aspettative.

LOST PLANET 3 USCITA EUROPEA IL 28 GIUGNO
E’ sufficiente tenere a mente come Amazon, Game Stop e tanti altri rivenditori hanno preso la decisione di attuare un taglio dei prezzi pari a 50-60 sterline, ma il risultato ottenuto non è stato propriamente positivo.
L’unica decisione possibile, almeno per il momento, che le catene di videogiochi dovrebbero prendere è quella di ridurre il numero di console Wii U presente sugli scaffali, dal momento che gli appassionati del mondo videoludico sembra che abbiano fatto capire fin troppo bene lo scarso interesse verso questo prodotto targato Nintendo.

FAST AND FURIOUS SHOWDOWN IN ARRIVO?

In base a quanto è stato rilevato in seguito alla riduzione dei prezzi, pare che l’aumento delle vendite della nuova Wii U non abbia assolutamente raggiunto i livelli sperati.
ShopTo ha lanciato sul mercato la console base al prezzo di 189,95 sterline, circa 60 sterline in meno alle 249,99 sterline iniziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>