Pokemon X e Y rivelato il primo capopalestra

di Alessandro Bombardieri Commenta

In questi giorni di E3 sono stati diffusi molti nuovi dettagli relativi all’attesissimo Pokemon X e Y per Nintendo 3DS, che uscirà in tutto il mondo il prossimo 12 ottobre 2013, ovviamente in esclusiva per la console portatile Nintendo.


Si è scoperto che la città di partenza di X e Y sarà Borgo Bozzetto, inoltre durante il viaggio non saremo da soli. Durante l’avventura si uniranno a noi alcuni personaggi come Shana, Tierno e Trovato, inoltre un altro personaggio prenderà parte alla storia: se all’inizio si sceglierà un ragazzo, si sarà accompagnati da Serena, mentre scegliendo una femmina all’inizio si verrà poi accompagnati da Calem.

È stato svelato inoltre il nome del primo capopalestra, che sarà Violetta di Novartopoli. A fornirci indicazioni su di lei sarà Alexia, una giornalista di una casa editrice di Luminopoli. Una volta entrati nella sua palestra bisognerà spostarsi su una ragnatela gigante fino a raggiungerla.

TRUCCHI POKEMON BIANCO E NERO

Nei giorni scorsi era stato svelato che Pokemon X e Y includerà un sistema di ricerca dei giocatori (Player Search System) per facilitare la ricerca di altri utenti, filtrando gli altri utenti in base a tre livelli, così da trovare quelli più adatti: i Passanti sono giocatori casuali che stanno giocando, dopo che si interagisce con loro diventano Conoscenti, mentre dopo ulteriori interazioni diventano Amici.

Oltre ai Pokemon già conosciuti, in X e Y dovrebbero essere introdotti tanti nuovi Pokemon, portandone il numero complessivo dagli attuali 649 ad oltre 700. Pokemon X e Y inoltre avrà ripercussioni anche sull’anime, sui film, sul gioco di carte, e sul merchandise. I Pokemon iniziali saranno il rospo d’acqua Froakie, il cervo di fuoco Fennekin ed il mostro d’erba Chespin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>