Resident Evil Revelations Wii U dettagli svelati

di Alessandro Bombardieri Commenta

Capcom ha rivelato ufficialmente le caratteristiche esclusive della versione per Nintendo Wii U di Resident Evil: Revelations, il videogame survival horror uscito in precedenza solamente per Nintendo 3DS.


Il GamePad del Wii U potrà essere utilizzato come una mini-mappa oltre che come un mezzo per gestire le armi dell’inventario, secondo quanto affermato da Capcom. Inoltre Resident Evil: Revelations si interfaccerà con Miiverse, permettendo ai giocatori di postare messaggi e lasciare consigli per gli altri utenti su come superare con successo una certa zona o qualsiasi altra cosa essi vogliano scrivere. I giocatori potranno anche scrivere messaggi per i mostri. È stato annunciato anche che il gioco supporta pure la modalità off-screen sul GamePad.

Capcom ha anche rivelato che tutte le versioni di Resident Evil: Revelations includeranno Rachel come personaggio giocabile nella modalità Raid, oltre al già annunciato Hunk. Capcom ha anche svelato che tutte le versioni di Resident Evil: Revelations proporranno due nuovi nemici, cioè il Wall Blister ed una creatura innominata.

TRUCCHI RESIDENT EVIL OPERATION RACCOON CITY

Resident Evil: Revelations, conosciuto con il nome di Biohazard Revelations in Giappone, ha debuttato ufficialmente il 26 gennaio 2012 in terra nipponica per Nintendo 3DS, il 27 gennaio 2012 in Europa ed il 7 febbraio 2012 in Nord America. Le versioni per Microsoft Windows, PlayStation 3, Wii U e Xbox 360 usciranno il prossimo 21 maggio 2013 in Nord America, 23 maggio in Giappone e 24 maggio in Europa. Resident Evil: Revelations ritorna alle origini dei giochi della serie, con elementi survival horror e scarse munizioni, con molta enfasi sulla risoluzione degli enigmi e sull’esplorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>