Nintendo Switch scatenata, si scala la classifica delle console più vendute in Giappone

di pask Commenta

Cosa sappiamo sulla Nintendo Switch e sul suo andamento sul mercato

La pandemia, nonostante tutti i suoi lati negativi, ha stimolato invece ancora di più un settore come quello dei videogiochi e dell’intrattenimento online. Lo testimonia alla perfezione il gioco online, con una facilità sempre più evidenza nell’accesso alle varie promozioni casino. il gioco da mobile sta facendo dei passi da gigante e non a caso anche le vendite di Nintendo Switch sono letteralmente volate nel corso degli ultimi anni.

Nintendo Switch

In territorio nipponico, la console che è stata realizzata da parte di Sony sta ottenendo un successo veramente clamoroso. Infatti, mese dopo mese, sta scalando la graduatoria delle console con il primato delle vendite entro i confini nipponici, assestandosi per il momento al sesto posto, in base alle statistiche e ai dati che sono stati diffusi da parte di Famitsu.

Il quinto posto di PSP nel mirino

In base alle ultime notizie, infatti, la Switch è stata in grado di toccare e superare la pazzesca soglia di 19 milioni e 410 mila console vendute sul mercato giapponese. Tutto questo vuol dire semplicemente che Nintendo Switch ha sorpassato, in questo particolare dato statistico, le vendite di NES.

Proviamo a dare un’occhiata, invece, a quelle console che ancora precedono la Switch in questa classifica. Al quinto posto troviamo la PSP, che può vantare un buon bottino in quanto a vendite con 19 milioni e 690 mila unità.

Gli addetti ai lavori, però, sono convinti che il sorpasso della Nintendo Switch sia davvero dietro l’angolo. Il prossimo mese di maggio dovrebbe essere quello giusto per ammirare lo “switch” in classifica. Discorso un po’ più diverso, invece, per poter riprendere la PlayStation 2, che si trova al quarto posto in questa classifica con ben 21 milioni e 980 mila unità che sono state vendute. Quando potrebbe arrivare il sorpasso in questo caso? Gli esperti sostengono come entro la fine del 2021 le vendite della Nintendo Switch potrebbero portarla al quarto posto. Uno scenario che sarebbe legato soprattutto al lancio sul mercato del remake di Pokémon Diamante e Perla.

I primi tre posti sono ancora lontani

Sul gradino più basso del podio, invece, troviamo il Nintendo 3DS, che a luglio dello scorso anno è stato proposto in una nuova versione xl, che ha toccato quota 24 milioni e 730 mila vendite. Gli esperti, però, sono fermamente convinti che la Nintendo Switch, a maggior ragione se dovesse lanciare altri titoli come Monster Hunter Rise, abbia tutte le carte in regola per raggiungere anche questa console. In questo caso, però, sarà necessario avere ancora un po’ di pazienza, dal momento che le previsioni portano a pensare al sorpasso intorno alla metà del prossimo anno.

Discorso un po’ differente per quanto riguarda le prime due posizioni della graduatoria. Stiamo facendo riferimento al Game Boy e al Nintendo DS che, in realtà, sono vicinissimi tra loro, visto che rispettivamente hanno venduto 32 milioni e 480 mila unità e 32 milioni e 990 mila unità.

Per poter ambire al primo posto, è abbastanza facile intuire come Nintendo Switch dovrebbe proseguire a collezionare questi numeri da record di vendite anche nel prossimo biennio o triennio. Serve replicare quanto è riuscita a fare nello scorso anno in modo particolare, ma non sarà impresa facile, anche e soprattutto per via del fatto che la pandemia ha dato una spinta impressionante alle vendite nel corso degli ultimi dodici mesi.

In tal senso, Nintendo ha già dato dimostrazione di voler tirare fuori l’artiglieria pesante, dal momento che il prossimo dovrebbe lanciare sul mercato il nuovo titolo Leggende Pokémon Arceus. D’altro canto, non si tratta della sola novità, dal momento che ci sono anche altre novità in rampa di lancio, come ad esempio The Legend of Zelda Breath of the Wild 2, ma si sta parlando notevolmente anche di una nuova versione della stessa console Nintendo Switch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>