La soluzione ideale per i gamer in quarantena: il letto da gaming

di Roberto S. Commenta

La quarantena dal coronavirus ci sta rendendo più pigri del dovuto, questo letto potrebbe fare al caso per ogni nerd che si voglia.

Arriva dal Giappone ed ha tutti i comfort che un gamer possa trovare giocando comodamente da una posizione sdraiata.

Essenzialmente questo oggetto è il desiderio che ogni gamer potrebbe avere, ma tipo per sempre e non solo per questo periodo. Il letto ideale per i veri Nerd che amano questa cultura e che fanno della propria passione uno stile di vita. Sicuramente stile di vita che dovrebbe essere accompagnato da esercizio fisico, ma hei intanto godiamoci il relax che questo letto potrebbe donarci, soprattutto considerando il periodo storico che stiamo vivendo con la quarantena a causa del coronavirus.

L’idea si è sviluppata in Giappone per ricollegarsi allo stile di vita dei giovani del sol levante, che spesso vivono in mini appartamenti mentre seguono corsi di studio o tirocini lavorativi, dove restano rintanati nelle loro case videogiocare duro.

Cosa troviamo?

Bauhütte è una società specializzata nell’ottimizzazione degli spazi ammobigliati dedicati al gaming e non solo. Come far entrare un oggetto del genere in appartamenti piccoli? Il sistema è modulare, ovvero una sorta di puzzle da comporre con vari pezzi che può essere facilmente ricomposto o spostato a piacimento, come ogni gamer desidera.

Il cuore principale di questo sistema modulare è il letto stesso, rialzato dal pavimento in modo tale che si possano riporre eventuali scatole od oggetti sottostante. Il letto è poi circondato da varie scaffalature di cui una libreria (per i fumetti ad esempio), un tavolino da utilizzare come si voglia, una spalliera con vari ripiani su cui uno poggia il bastone pieghevole da utilizzare per reggere uno smartphone, un altro carrello da utilizzare come portavivande (in questo caso considererei l’idea di acquistare un mini frigo da utilizzare appositamente per conservare al fresco il cibo necessario) non trascurando però il tavolo con i buchi per le bevande.

Infine abbiamo una spaziosa scrivania dove l’utente finale poggerà tutta l’attrezzatura che desidera per godersi al meglio questo spazio videoludico. Tutti gli oggetti in questione sono dotati di rotelle per facilitare lo spostamento e la posizione scelta in cui far stazionare i vari moduli. Un’idea lodevole, pericolosa per la pigrizia che potrebbe generare, ma lodevole per il relax che effettivamente genera.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>